Come aderire all'APIC

L'APIC è aperta a tutti gli interpreti di conferenza con formazione universitaria ed esperienza professionale in grado di garantire un livello professionale adeguato che abbiano ottenuto un giudizio positivo da parte di una giuria durante un'interpretazione simulata o reale.

I candidati dovranno venire proposti da almeno due soci effettivi; in ultima istanza, spetterà all'Assemblea generale dell'APIC deliberare riguardo alle richieste di adesione.



I candidati a interpreti APIC saranno valutati sulla base dei seguenti criteri:

Criteri base

a) Capacità linguistiche: padronanza della struttura linguistica, scorrevolezza, conoscenza delle specificità culturali e idiomatiche;

b) Capacità espressive: buona dizione, capacità di espressione, sobrietà del discorso;

c) Capacità interpretative: comprensione del senso del messaggio e sua trasposizione adeguata nella lingua di arrivo;


Criteri complementari

d) Attitudini psicologiche: capacità di concentrazione, flessibilità mentale, buona memoria, resistenza nervosa, eccellente salute mentale, autocontrollo;

e) Attitudini fisiche e psicologiche: buona capacità auditiva, ottimo stato di salute generale, fisica e psicologica;

f) Attitudine al lavoro di gruppo: comprensione delle sue esigenze, spirito di gruppo, buona capacità relazionale;

g) Qualità morali: senso di responsabilità, discrezione, etica professionale.


 

In seguito alla valutazione viene attribuita all'interprete APIC una combinazione linguistica secondo la seguente classificazione:

Lingue Attive: quelle in cui l'interprete si esprime, una delle quali sarà la…

…Lingua Materna: lingua principale dell'interprete; quando si esprime in tale lingua l'interprete è riconosciuto dai parlanti di tale comunità linguistica come uno di loro, non è considerato uno straniero.

Lingue Passive: quelle a partire da cui l'interprete interpreta verso la propria lingua materna (e, eventualmente, verso l'altra lingua attiva).